Il PSC

Cosa e’ il PSC

Il Piano Strutturale Comunale (PSC) e’ lo strumento di pianificazione del territorio che il Comune deve redigere in sostituzione del Piano Regolatore Generale. E’ uno strumento diverso dal Piano Regolatore perche’ non incide direttamente sull’uso dei suoli determinandone l’edificabilita’ o meno ed e’, per certi aspetti, piu’ complesso perche’ ha l’obiettivo di definire le strategie di governo del territorio analizzando tutte le componenti storiche, culturali, sociali, economiche, produttive, insediative e ambientali che caratterizzano la comunita’ e il territorio di interesse. Il Piano strutturale ha tra i suoi compiti essenziali quello di regolare il consumo consapevole delle risorse naturali e ambientali del territorio comunale di Polistena assicurandone un uso prudente, ovvero la ricostituzione, per garantirne la disponibilita’ e la durevolezza (sviluppo sostenibile).

Il P.S.C e’ lo strumento che definisce le strategie di sviluppo del territorio comunale in riferimento a quello circostante (componente strategica) e indirizza e orienta l’assetto del territorio (carattere strutturale). Esso infatti individua, in linea generale, le aree per la realizzazione di attrezzature ed infrastrutture pubbliche di maggiore rilevanza, le aree destinate ad impianti produttivi, le aree destinate a funzioni insediative; individua le risorse naturali e antropiche e gli ambiti a valenza paesaggistica e ambientale e classifica il territorio in aree urbanizzate, aree urbanizzabili e aree agricolo-forestale. Inoltre, il PSC, per ogni Ambito Territoriale Unitario (ATU) individuato, indica le possibili modalita’ di intervento – conservazione, trasformazione e nuovo impianto – e le eventuali modalita’ d’uso possibile – insediativo, infrastrutturale, produttivo, misto – in funzione delle specifiche caratteristiche ambientali, naturali ed antropiche.

Il Piano Strutturale demanda a strumenti di dettaglio (il Piano Operativo Temporale – POT, i Piani Attuativi Unitari – PAU , gli strumenti di pianificazione negoziata) il disegno della citta’ e/o dei centri abitati interessati, e al Regolamento Edilizio ed Urbanistico – il REU – di stabilire le regole per intervenire sugli edifici esistenti e sulle varie parti di citta’ definite dal Piano, di disciplinare le trasformazioni e gli interventi ammissibili e di stabilire le modalita’ attuative e le regole per raggiungere gli obiettivi fissati dal Piano.

 

Documenti:

icona pdfL.R. 19/2002

icona pdfGuida al PSC

Condividi questo contenuto