Monumenti

 

Monumento ai Caduti

monumento ai caduti E' opera di Francesco Jerace ed è posto al centro della suggestiva Piazza del Popolo. La Bellona, una vittoria alata bronzea, svetta sopra una roccia di pietra del Carso alla cui base, sono incisi i nomi dei caduti nella prima guerra mondiale. Il monumento viene delimitato da una grande vasca in pietra granitica, opera di scalpellini locali. Alla memoria di detti caduti, nella Scuola Elementare di via Trieste, figura altro altorilievo, opera dello scultore Marino Tigani.

 

Casa natale di F. Jerace

casa jeracePosta nella via Domenicani, al suo esterno rende visibile una lapide marmorea dedicata alla memoria del grande artista polistenese Francesco Jerace. In detta casa nacquero anche Vincenzo Luisa (scultore di riconosciuta fama internazionale cui il Prof. Raffaele De Grada ha dedicato una sostanziosa monografia), Michelangelo (docente e studioso dell'educazione fisica), e Gaetano (pittore).

 

Casa natale di F. Morani

casa moraniPosta anche nella via Domenicani, mostra sulla facciata esterna un medaglione marmoreo raffigurante F. Morani, opera di Francesco Jerace. La casa è il simbolo di una famiglia, quella dei Morani, che espresse veri e propri geni statuari, stuccatori, scultori e pittori fra i quali giganteggiano, particolarmente, le figure di Domenico e Francesco (scultori) e di Vincenzo (pittore). Edward Lear, viaggiatore inglese, nel 1847, fu ben lieto di fare la conoscenza delle sorelle di Vincenzo, nel corso di una sua visita a Polistena.

 

Monumento a Marino Tigani

monumento a marino tiganiE' opera di Domenico Mastroianni e fu dedicato alla memoria di questo artista polistenese morto quando era ancora giovane.

 

 

 

Monumento a F.Jerace

Monumento a F.JeraceInaugurato nel 1997, è opera bronzea dello scultore Fortunato Longo, ed è posto nella piazzetta ove inizia la via Francesco Jerace. Venne eretto dal Comune con il contributo della Banca Popolare di Polistena.

Condividi questo contenuto