Notizie dal Comune

Replica al gruppo Reazione Civica: "Polistena lavora nel segno della cultura e del cambiamento"

tripodi michele
sab 18 giu, 2016

L'Amministrazione Comunale di Polistena ha le idee chiare su tutto ed intende proseguire il proprio mandato nel segno della continuità, del lavoro politico di cambiamento e nel rispetto del programma presentato ai cittadini, senza alcuna interruzione o periodi sabbatici. Mai abbiamo smesso di dedicarci alla nostra città. Gli anni sabbatici li lasciamo a chi si rifugia nel disimpegno perché non ha argomenti o cose concrete da contestare, ovvero guarda a modelli culturali che non fanno parte del nostro modo di essere, di fare politica, e di stare nelle istituzioni al servizio del popolo.

 Dal passato ereditiamo solo le scelte oneste e lungimiranti della prima Amministrazione Tripodi che nel primo anno del secondo mandato, ha compiuto un balzo in avanti per l'avvio di importanti opere pubbliche, fra cui la realizzazione della pista dell'elisoccorso, la prosecuzione dei lavori del centro storico, la cantierizzazione di Palazzo Sigillò, la ripresa dei lavori di messa in sicurezza del torrente Jerulli ed altri interventi in materia di urbanizzazione e di miglioramento ambientale. A breve cominceranno i lavori di asfalto di alcune strade cittadine, al termine dei quali sarà rifatta la segnaletica orizzontale ed installata una nuova rotatoria all'intersezione tra via Esperia, Via Karl Marx, via Santa marina, nonché un attraversamento pedonale rialzato in via Pietro Nenni dinanzi all'asilo Villa Macrì.

 La raccolta differenziata sta per essere rilanciata attraverso una nuova campagna di sensibilizzazione e dotando i cittadini di una card/utente per accedere ai servizi comunali. Abbiamo ripreso lo smaltimento della frazione organica dopo la riapertura dell'impianto di Siderno, e stiamo per migliorare il sito dell'isola ecologica con opere infrastrutturali migliorative e maggiori controlli sulle aree esterne.

 Abbiamo le tariffe e i tributi più bassi del comprensorio, come ad esempio la TARI che a Polistena si paga tre volte meno del comune (renziano) di Reggio Calabria e molto meno di altri comuni che hanno affidato a privati i servizi di raccolta. E' falso che il comune di Polistena abbia un debito di 300.000 Euro con la regione, ma la somma a cui si fa riferimento riguarda un pagamento in conto residui già effettuato per una parte capitale di 88.038,92 e per la rimanente parte compensato, in accordo con la Regione, con somme dovute al comune ma mai trasferite per i processi di stabilizzazione/contrattualizzazione degli LSU-LPU, anticipate sempre dal comune di Polistena.

 Proprio sui lavoratori LSU-LPU, l'impegno a valorizzarne l'apporto è massimo vista anche l'imminente operazione di scivolamento in pensione che coinvolgerà n.9 dipendenti comunali a partire dal 1° gennaio 2017, che libererà spazi da occupare e risorse finanziarie.

 Inoltre grande attenzione dell'Amministrazione è rivolta ai giovani ed alle politiche sociali. L'assegno di sopravvivenza, finanziato con parte delle indennità di Sindaco e amministratori, è un aiuto economico importante ai giovani disoccupati ma soprattutto un segnale concreto delle istituzioni locali di vicinanza alle famiglie in difficoltà in uno dei momenti peggiori di crisi di lavoro e di disoccupazione.

 Il servizio civile non è assolutamente stato sospeso, ma incrementato con nuove 6 unità che si sommano ai 14 giovani già impegnati in due progetti sui beni culturali. Così come il programma dell'estate culturale anche quest'anno sarà garantito nonostante i tagli del Governo Renzi pari a circa 200.000 Euro per il comune di Polistena. Il calendario sta per essere predisposto in collaborazione con le associazioni e si aprirà con la quinta edizione del "Festival della pace e della Solidarietà tra i popoli". L'estate culturale polistenese sarà un momento di richiamo importante per i giovani, turisti e quanti si ritroveranno la sera a Polistena riempiendo le nostre piazze di vita, di gioventù, con riflessi positivi sull'economia e lo sviluppo. E' importante organizzare eventi per portare le persone a Polistena, non già allontanarle in nome logiche conservative e reazionarie, per incrementare il commercio dialogando con gli operatori che ringraziano l'Amministrazione per aver istituito le strisce blu e non il contrario.

 L'idea strategica dell'Amministrazione Comunale, riscontrabile anche nel Piano Strutturale ormai in fase di approvazione, è quella di trasformare Polistena nel giro di pochi anni in una città della cultura e del turismo d'arte. E' ovvio che per raggiungere questo obiettivo occorre aprirsi ai valori dell'accoglienza e del cambiamento culturale. Proprio per tali motivi non bisogna perdere mai di vista il punto principale che ispira l'azione politica della nostra Amministrazione: l'impegno antimafia.

 In tal senso, rientra la volontà di ospitare a Polistena il 24 giugno la "Prima marcia degli amministratori sotto tiro" organizzata dall'Associazione Avviso Pubblico, evento di straordinaria importanza che raccoglierà migliaia di persone impegnate nelle istituzioni e provenienti da ogni parte d'Italia alle quali saremo lieti di presentare una città simbolo dell'impegno civile, della cultura e del cambiamento.

IL SINDACO

 Dott. Michele Tripodi

 

 

 

 

 

Condividi questo contenuto