Notizie dal Comune

LARGO AI GIOVANI NO AI RACCOMANDATI

tripodi michele
sab 09 lug, 2016

L'Amministrazione Comunale di Polistena sta creando le condizioni per assumere giovani e creare nuovi posti di lavoro nel prossimo triennio 2017-2019. Tutto l'opposto di quanto falsamente e strumentalmente sostiene il gruppo di opposizione "Reazione Civica". Noi non siamo quelli dei concorsi-farsa, delle bollette non pagate, delle posizioni di rendita politico-elettorale o peggio a vantaggio di parenti/affini, siamo un'amministrazione popolare che tutela il lavoro in tutte le sue forme e programma le scelte con lungimiranza nell'interesse di tutti cittadini di Polistena e non di pochi raccomandati.

 La procedura di prepensionamento avviata con decorrenza 1° gennaio 2017, che non farà perdere nulla economicamente ai 9 dipendenti interessati, è un atto di giustizia sociale, perché proprio le nuove regole della Fornero (riforma approvata e sostenuta dal partito dei consiglieri di Reazione Civica) hanno allungato in modo sbagliato e indegno a 43 anni di servizio per donne e uomini uno dei requisiti per godere della pensione.

 Se ingiustizia c'è, sta proprio nel fatto che, dopo aver lavorato in comune per quasi 40 anni ed in alcuni casi anche oltre, non si abbia il diritto di godere del meritato riposo. In questa ottica riteniamo che i dipendenti coinvolti, che ringraziamo per il lavoro svolto, possano ricevere il giusto riconoscimento che l'Amministrazione ha voluto concedere rispettando le norme di legge e criteri oggettivi, consultando i sindacati, senza fare due pesi e due misure come facevano in un recente passato amministrazioni di cui erano parte integrante alcuni consiglieri di Reazione Civica.

 Tale operazione, se non effettuata subito, al di là dei risparmi importanti che ne derivano per il comune, ci consentirà nel prossimo triennio di stabilizzare parte degli ex LSU-LPU ed assumere giovani specie in tutti i profili non interessati agli esuberi, come ad esempio quelli con qualifica D3, C tecnico o C vigile urbano, B ausiliario e non esecutore, A ausiliario, fermi restando tutti i vincoli che per colpa del Governo Renzi purtroppo rendono di fatto impossibile le assunzioni negli enti locali. Oltretutto, i consiglieri di opposizione dovrebbero già sapere, che per migliorare alcuni servizi comunali dal 1° gennaio 2016, sono stati rimodulati con risorse a carico dell'ente i contratti di: n. 12 netturbini, assunti in origine con un contratto a 24 ore ed adesso passati a tempo pieno (36 ore), n. 14 dipendenti, in origine assunti con contratto part-time da 24, adesso passati a 26 ore, alcuni funzionari con qualifica D passati da 24h a 30h e da 24h a 36h, recuperando tutti gli spazi finanziari possibili consentiti dalla legge.

 Infine si ricordano gli obblighi di ridurre la percentuale di spesa del personale sul totale di spesa corrente, il blocco del turn-over, l'impossibilità di assumere personale se non nella misura del 25% delle cessazioni dell'anno precedente, l'obbligo di ricollocare il personale delle province nei comuni per tutto l'anno solare 2016. Tutti fattori imposti dal Governo Renzi e dai Brunetta-Fornero di turno, che già inibiscono qualunque tipo di assunzione nei comuni per il 2016 e parzialmente anche per il 2017 a prescindere dalla volontà politica di qualunque amministrazione.

 Per cui sarebbe bene che l'opposizione prima di parlare a vanvera si documenti per bene, prima di prendere cantonate come avvenuto per i tributi locali. A Polistena abbiamo le tariffe più basse del comprensorio in tema di rifiuti ed acqua. Abbiamo un ente solido finanziariamente in grado di assicurare continuità all'estate culturale polistenese, all'assegno di sopravvivenza per i bisognosi, ed agli stessi servizi anche con 9 dipendenti in meno dal prossimo anno.

 Nonostante i tagli del Governo Renzi, punto di riferimento del gruppo di opposizione, l'Amministrazione Comunale di Polistena, per le sue scelte, è un esempio di resistenza civile che da un lato da fastidio al pensiero egemone ma dall'altro rimane, malgrado la lana caprina degli oppositori, un modello di buona amministrazione riconosciuto da tutti anche fuori dalla Calabria.

Per l'Amministrazione Comunale

 IL SINDACO- Dott. Michele Tripodi

Condividi questo contenuto