Notizie dal Comune

REPLICA ALLA NOTA STAMPA DEL PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE AMICI DEL LUPO

tripodi michele
lun 05 set, 2016

Non abbiamo bisogno di ricevere censure, né tantomeno lezioni di grammatica stradale da parte del sig. De Domenico Letterio, che facendo riferimento alla vicenda della bretella di collegamento tra Polistena e la superstrada Jonio-Tirreno, non risparmia come avvenuto altre volte ed in altre sedi, giudizi superflui e sgambetti a chi legittimamente rappresenta le istituzioni locali.

 Precisiamo ove ce ne sia ancora bisogno che la strada in questione, ricade per il 90% su territorio di altro comune, che più volte è stato interessato al problema. Prima ancora che di recente qualcuno si accorgesse della gravità della situazione, più volte abbiamo scritto all'ANAS ed alla Provincia affinchè si potesse trovare una soluzione definitiva che tuttavia ha registrato menefreghismo e disinteresse a cominciare dall'ente provinciale che prometteva di asfaltare senza però poi procedere.

 Pertanto, non aspettavamo di certo l'Azzeccagarbugli della situazione che rimprovera codici e codicilli della strada, nel tentativo maldestro di dispensare assoluzioni a destra e a manca. Assoluzioni per tutti, tranne che ovviamente per il comune di Polistena, unico rispetto agli altri enti ad essere stato il più sensibile e attento, seppure non tenuto per competenza, e sempre presente con interventi di manutenzione nel tratto che ricade sul proprio territorio. Ai sensi dell'articolo 7 del Codice della Strada si ritengono di competenza comunale infatti, tutte quelle strade che attraversano i centri abitati dei comuni a norma dell'articolo 4 del medesimo codice. L'ultima perimetrazione compiuta in tal senso dal Comune di Polistena risale a prima del 2009 e non comprende il tratto in questione antistante il cimitero comunale. Ciò detto, l'attuale Amministrazione Comunale di Polistena ha sempre risposto ai problemi di sicurezza stradale, e continuerà a farlo con prossimi interventi di bitumazione nella breve striscia dinanzi al cimitero, per rimuovere le situazioni di pericolo dei veicoli in transito, continuando contestualmente a battersi nelle sedi opportune per risolvere le condizioni del ben più angusto e penoso tratto che precede, su territorio del comune di Cinquefrondi.

 Abbiamo da sempre rappresentato in modo degno le istituzioni e accolto la nascita di tutte le associazioni, specie quando queste collaborano per accrescere l'educazione civica e la cultura nel nostro territorio. Gli Amici del Lupo, che nascono nel segno della tragedia che ha colpito il calciatore e la famiglia di Francesco Ciccio Zerbi, persona splendida a cui l'Amministrazione Comunale ha intitolato il campo di gioco del parco Juvenilia, dovrebbero lavorare nel solco dell'esempio di umiltà che proprio Francesco ha insegnato a tutti.

 Chi ha tentato più volte di entrare nelle istituzioni rappresentative dalla porta principale senza riuscirci perché bocciato dal popolo, è scorretto che usi la finestra/vetrina di diverse associazioni, per raggiungere obiettivi personali. Questo vale per tutti perché in politica come in democrazia vince chi rispetta le regole e combatte lealmente a viso aperto senza nascondersi o riciclarsi dietro nuovi e bassi espedienti.

Per l'Amministrazione Comunale

 IL SINDACO – Dott. Michele Tripodi

Condividi questo contenuto

Eventi correlati

Dal 30-07-2017
al 30-07-2017
Luogo: Centro storico