Notizie dal Comune

STRADA DI COLLEGAMENTO CON LA SGC JONIO-TIRRENO. L'IMPEGNO DI POLISTENA E... L'IPOCRISIA DELLA PORTA ACCANTO

BRETELLA sgc1
ven 10 feb, 2017

Dal maggio scorso ad oggi, l'Amministrazione Comunale di Polistena non ha mai finito di profondere un impegno vero per la sistemazione della ribattezzata "bretella della vergogna" che collega il cimitero comunale con lo svincolo della superstrada Jonio-Tirreno.

 Dapprima con una lettera scritta indirizzata alla Provincia ed all'ANAS, dopo con un incontro formale seguito in Provincia, rappresentavamo già lo scorso anno l'urgenza di intervenire viste le condizioni del manto stradale ampiamente dissestato. In quella circostanza sia il Comune di Polistena, che quello di Cinquefrondi, nonostante quest'ultimo per il tramite del vicesindaco fosse già da allora di traverso, si impegnavano reciprocamente ad acquisire i rispettivi tratti ricadenti sul proprio territorio, una volta eseguiti i lavori di asfalto di tutta la bretella per una spesa presunta di oltre 100.000 euro a carico della Provincia.

 Nel giugno scorso, decadeva il Consiglio Provinciale, e da allora in avanti subentrava una gestione ibrida, senza rappresentanze politiche, monocratica per l'ordinaria amministrazione, con grandi incertezze in vista della nascente Città Metropolitana.

 Trascorsi circa sei mesi, dinanzi al deterioramento visibile dell'asfalto denunciato pure dai cittadini ed all'inerzia degli enti coinvolti, l'Amministrazione Comunale di Polistena in ottobre decideva di dare una svolta alla questione, ancorchè il maggiore deterioramento dell'asfalto ricadesse sul territorio di Cinquefrondi. Ma dopo le vicende della Consiglio Metropolitano, gli amministratori di Cinquefrondi cominciavano a guardarsi bene dal perorare la causa della strada, che fuori dai tavoli ufficiali, dal formalismo istituzionale e dagli appelli alla calma di facebook, continuano a considerare "la strada dei polistenesi" e quindi non meritevole di nessun intervento a carico del bilancio comunale di Cinquefrondi. VERGOGNA! E lo vanno vantando pure!

 Da quella strada transitano tutti, specie coloro che si servono dell'ospedale di Polistena.

 Vorremo ricordare a questi signori, che non perdono occasione per colpire Polistena e i polistenesi, addirittura non sanzionando chi sui loro profili facebook parla liberamente di erigere "muri" tra Polistena e Cinquefrondi, che tantissimi servizi di cui usufruiscono molti cittadini della Piana sono orgogliosamente iscritti a bilancio del comune di Polistena, come l'acquedotto, i servizi sociali, la nettezza urbana, i servizi scolastici e molte funzioni sanitarie territoriali.

 La verità è che se non fosse stato per l'Amministrazione Comunale di Polistena che ha preso "il toro per le corna" acquisendo la strada alle proprie competenze, asfaltandola a proprie spese con 25.000 euro del proprio bilancio, MAI la Provincia avrebbe potuto gestire in tempi stretti un appalto sotto soglia di 26.000 euro di lavori affidato all'ASE (la ditta che si occupa della manutenzione della rete stradale provinciale). Oltre i 40.000 di lavori infatti, il codice degli appalti avrebbe stabilito procedure più lunghe e complesse, mentre, il lavoro previsto, determinato solo a dicembre 2016 al di sotto dei 40.000, può prevedere solo la bitumazione di alcuni tratti più malandati della "bretella della vergogna".

 Sino a pochi giorni fa abbiamo rappresentato in Prefettura i pericoli presenti sulla strada, e successivamente all'incontro del 31 gennaio u.s., la Prefettura ha scritto agli enti preposti, accelerando di fatto i tempi per la riparazione della strada. Dalla Provincia, con cui dialoghiamo giornalmente, finalmente ci assicurano il mantenimento degli impegni assunti, per la verità, con l'apporto decisivo del Presidente uscente Giuseppe Raffa, che ringraziamo, col quale si è interloquito più volte della questione.

 Una cosa è certa. Se avessimo aspettato il comune di Cinquefrondi, quella strada sarebbe rimasta come è sempre stata: una mulattiera per i polistenesi e per tutti.

Rivendichiamo pertanto tutto il nostro impegno e gli sforzi compiuti e vigileremo affinchè possa essere ripristinato in tempi brevi il diritto alla transitabilità ed alla sicurezza, di tutti coloro che sono obbligati a percorrerla. Avanti Polistena!

Per l'Amministrazione Comunale

 IL SINDACO – Dott. Michele Tripodi

Condividi questo contenuto